Giulia, Chiara, Beatrice. Storie professionali diverse, una stessa volontà: migliorare il mondo partendo da un laboratorio.

In DiaSorin crediamo che le migliori idee nascano laddove le persone vengono valorizzate, stimolate, fatte crescere. Per questo investiamo da sempre nel talento. I professionisti che ogni giorno lavorano in azienda, spendendosi nella ricerca di soluzioni sempre più efficienti e avanzate, sono la prova tangibile dei valori che ci guidano.

Come Giulia, grande esempio di responsabilità. Entrata giovanissima in azienda, in soli sette anni è diventata Director of European Molecular Diagnostics. Oggi coordina una squadra internazionale di ventuno ricercatori, che sotto la sua guida ha ideato innovativi test molecolari per la diagnosi di alcune forme di leucemia, tra i più utilizzati in Italia.

O Chiara, innovatrice per passione. Durante il suo dottorato di ricerca in Biotecnologie, svolto nei laboratori DiaSorin di Gerenzano, ha sviluppato un software altamente sofisticato per la progettazione di test basati sulla tecnologia LAMP.

La tecnologia Q-LAMP è attiva sul macchinario LIAISON® Iam

Oggi è Project Leader nel reparto di diagnostica molecolare, e continua a esprimere la propria tensione al futuro nei numerosi progetti a cui collabora quotidianamente.

O ancora Beatrice, con la sua innata capacità di visione. Responsabile dello Sviluppo di Prodotto, guida un team affiatato nella creazione di prodotti per l’immunodiagnostica: dall’idea iniziale alla sua realizzazione, fino al lancio sul mercato. Le sue doti comunicative fanno di lei un ponte prezioso con il marketing, per la promozione dei prodotti negli ospedali di tutta Europa. Tre donne diverse, tre profili unici.

Ad accomunarle, la vocazione all’eccellenza di un’azienda: DiaSorin.