Fare welfare per DiaSorin significa valorizzare le peculiarità e le esigenze di ogni dipendente, con percorsi di carriera studiati ad hoc insieme ai singoli supervisor.

La retribuzione è equa, trasparente e in linea col mercato: un programma stabilisce gli stipendi dei top manager globali, mentre per tutti gli altri dipendenti viene data grande libertà agli uffici HR locali, in sintonia con le politiche contrattuali dei diversi Paesi e con le differenti necessità personali. Piani di Stock option sono inoltre disponibili per i dirigenti strategici del Gruppo.

Percorsi di carriera stimolanti, politiche di retention eque, benefit molteplici: in DiaSorin le persone sono risorse di cui avere cura.

Per quanto riguarda la contribuzione integrativa, DiaSorin ha strutturato piani pensionistici e benefit che si aggiungono agli istituiti previsti per legge, con l’obiettivo di aggiungere ulteriore valore alla vita professionale di ogni lavoratore.

In Italia, sede principale del Gruppo, sono garantiti bonus di anzianità, contratti flessibili, congedi e pensionamenti volontari. Il nuovo patto di welfare, inoltre, prevede un premio annuale individuale di 2.000 euro, a cui si aggiungono 288 euro spendibili in servizi sanitari, previdenziali o formativi.

Negli Stati Uniti, oltre a molteplici iniziative per la promozione di uno stile di vita sano, l’Azienda propone un set di benefit che comprende piani di risparmio, copertura di spese sanitarie, assicurazioni sulla vita o per l’invalidità.

Un programma di Assistenza Dipendenti aiuta le famiglie dei lavoratori in difficoltà.

In Cina l’offerta welfare è arricchita dall’accesso gratuito alle strutture sportive, per incentivare il benessere fisico e psicologico degli impiegati.